venerdì 14 dicembre 2018
  • Bandiera Italiana
  • English flag

Accorti, Marco

Nato a Firenze nel 1947, Marco Accorti è stato stato ricercatore dell’Istituto Sperimentale per la Zoologia Agraria (ISZA). Il suo contributo per l’apicoltura italiana rimarrà esemplare: animatore di gruppi di studio, fondatore di riviste, associazioni, eventi, ha dato la sua chiara impronta a cambiamenti ormai diventati prassi corrente, come l’introduzione del concetto di miele uniflorale, la lotta al parassita varroa, l’importanza delle api per il monitoraggio ambientale, il valore del reddito agricolo prodotto grazie agli insetti impollinatori e la denuncia dei rischi dell’agrochimica.

Umanista senza Dio, è stato attivista e animatore dell’Unione Atei Agnostici e Razionalisti
FIRENZE - L’8 marzo è mancato Marco Accorti, attivista e animatore dell’Unione Atei Agnostici e Razionalisti (UAAR), protagonista di una lunga serie di lotte per l’affermazione dei valori della laicità e contro ogni forma di ingerenza confessionale nella politica e nella vita delle persone. “In Marco c’era la profonda convinzione che l’umanesimo e l’etica non avessero alcun bisogno di Dio e che anzi il sacro rappresentasse un serissimo ostacolo alla pienezza dell’essere umano”. Con queste parole il presidente del Quartiere 4 Giuseppe D’Eugenio ricorda Marco Accorti. “Alla visione organica del rapporto tra uomo e natura apparteneva a pieno titolo anche la sua passione per l’apicoltura, nel cui esercizio avvertiva chiaramente come questa attività fosse minacciata da un ambiente rurale sempre più inquinato dai veleni dell’agricoltura industrialista.” A BiblioteCaNova aveva curato l’allestimento dello ‘scaffale api’, e periodicamente organizzava in quelle stessa struttura un appuntamento nazionale degli apicoltori. A lui, più di ogni altro, si deve la progressiva attenzione che è maturata in città attorno al tema di uno spazio dignitoso per la celebrazione di funerali laici, per un commiato dai defunti sganciato da qualsiasi riferimento religioso. (necrologio per M. Accorti, pubblicato il 9 marzo 2012 dal sito d’informazione www.nove.firenze.it)

Visualizzazioni: 416
© Edizioni Montaonda
P.IVA: 06139310483
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +