venerdì 14 dicembre 2018
  • Bandiera Italiana
  • English flag
  • » ecologia
  • » Mimmo Calmo, L'incubo della pala insanguinata

Mimmo Calmo, L'incubo della pala insanguinata

Un'accorata denuncia dell'alterazione del territorio portata dalla costruzione delle gigantesche pale eoliche industriali

Mimmo Calmo, L'incubo della pala insanguinata
quantità: Prezzo: 5 € (iva inclusa)

In questo racconto Mimmo Calmo ha voluto farci vedere, prestandoci i suoi occhi visionari, una pala in funzione durante una giornata che annuncia tempesta - un evento meteorologico assolutamente reale e ordinario. L'ha fatto ricorrendo istintivamente al genere letterario della Bildbeschreibung ("descrizione di un'immagine"), tema o esercizio di scrittura che nelle scuole tedesche veniva proposto agli studenti - magnificamente ripreso da autori come Peter Weiss, Johannes Bobrowski, Heiner Mueller.

Abbiamo quindi chiesto a Rocco Lombardi, noto disegnatore sensibile alle tematiche ambientali, di leggerlo e, se gli andava, di illustrarlo.

Dalla nota dell’editore:
… nella lettera in cui mi presentava il suo testo Mimmo ha scritto: «credo che l'incubo, prima come sogno e poi come testo, mi sia venuto per reazione, perché negli ultimi anni abbiamo visto troppe pale bianche stagliarsi su cieli azzurri e prati verdi, con bimbi sorridenti e animali al pascolo. E il sonno della ragione, si sa, genera mostri».
È quel "troppe" che mi ha invitato a riflettere: nell'uniformità delle immagini ricorrenti Mimmo ha intuito che si nascondeva una menzogna. Dove si crea uno stereotipo, la falsità è subito servita. Lui è andato a vedere, e ha scoperto che nella realtà quel quadro idilliaco, quel bianco-verde-azzurro, che gioca a rimpiazzare il nero delle ciminiere e dei disastri ambientali causati dal petrolio, nasconde sbanchi di montagne, dissesti idrogeologici, cavidotti, devastazioni su larga scala del paesaggio e dei suoi abitanti (e nel 2016 possiamo aggiungere interessi mafiosi, riciclo di denaro e altre malignità). Immagini peraltro senza controparte, perché dall'altro lato non si leva alcuna voce: la questione è lunga ed è stata a lungo trattata da ambientalisti e paesaggisti - e, tolti i casi in cui silenzio e/o approvazione sono stati comprati con la complicità, si può riassumere nella constatazione della non rappresentabilità del danno eolico (mentre ormai da ogni parte esperti e competenti riconoscono che «l'energia pulita non esiste»).

Per informazioni sulla lotta contro l'eolico industriale si visiti il sito della
Rete della Resistenza sui Crinali.

fuoricollana
Un foglio A3 piegato + una cartolina come cover e una cartolina libera
Formato: 15x10 cm Tiratura: 200 copie numerate a mano
prezzo: 5 euro, ottobre 2012
No ISBN

Visualizzazioni: 840
Richiedi informazioni
Richiedi ulteriori informazioni senza impegno
  • Digita il codice di controllo
  • (*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
© Edizioni Montaonda
P.IVA: 06139310483
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +